Al Datchforum di Assago il 21 marzo 2009 gli AC/DC mandano in delirio il pubblico con un’esibizione stellare – parte 2

ACDC-angus-young-Brian-Johnson-immortali

Segue da parte 1

Angus improvvisa uno strip-tease sfilandosi ancheggiando la giacca della divisa di velluto del college la cravatta e la camicia, infine calandosi i pantaloncini per mostrarci i boxer di tessuto lucido col logo della band a vividi colori luminescenti, irriverente e beffardo con la sua aria da eterno ragazzino. Il resto è un susseguirsi di emozioni in crescendo, fino ai due momenti clou: Angus, rimasto in calzoncini corti, attraversa la passerella che lo porta in mezzo al pubblico fin sopra la piattaforma mobile che sale in alto sopra le teste di tutti  e su di essa si scatena facendo gemere la chitarra mirabilmente mentre sdraiato sulla schiena ruota senza posa. Per quanto Brian Johnson sia vocalmente in formissima, quasi avesse ancora vent’anni, mentre canta Whole Lotta Rosie, sovrastato dalla bambolona gonfiabile che appare all’improvviso nel buio alle sue spalle cavalcando la locomotiva, Angus lo fa scomparire, l’attenzione di tutti è solo per lui che conclude il concerto con un assolo mirabolante, dopo aver corso, saltato, suonato con una mano sola, incitato il pubblico a urlare, instancabile e vorticoso. Mi tornano in mente tutti i grandi del rock, ma nessuno sembra stargli al pari, a 54 anni ha il fisico e l’energia di un ragazzo, sembra davvero aver fatto un patto col diavolo, del quale mima le corna, sfoggiate anche sulla copertina di Highway to Hell. Siamo in molti, me compresa, ad indossare le corna rosse col logo AC/DC stampato sopra, comprate all’ingresso e che ora lampeggiano un po’ ovunque illuminando il buio. I mega schermi, i cannoni finali che sparano fumogeni, un rutilare di luci multicolori sono il corollario della splendida esibizione di un gruppo che sembra cristallizzato in una emblematica eterna fioritura che non conosce cadute. Grandi AC/DC! Lunga vita ad Angus Young, un nome che sembra assegnarlo ad un destino di perenne giovinezza.

brian-johnson

ac-dc-live-milano-for-those-about-to-rock