Berlusconi non intende fare da comparsa all’insediamento di Obama: “sono un protagonista”

berlusconi-il-solito-megalomane-non-partecipa-cerimoni-insediamento-barack-obama

Silvio Berlusconi non sarà presente alla cerimonia di insediamento del neo presidente americano eletto Barack Obama e la ragione è chiara: “io sono un protagonista, e non una comparsa”. Chissà, forse Silvio avrebbe preferito avere uno spazio tutto suo all’interno della cerimonia, pronunciare un’orazione solenne, essere al centro della scena, che so, sfilare sottobraccio a Barack, o forse no. Chissà, pensavo che negli incontri ufficiali la differenza di altezza tra i due spiccherà parecchio e la cosa non deve far troppo piacere al nostro premier smanioso di protagonismo. Sarà costretto a rialzare ulteriormente i tacchi delle sue scarpe e neanche questo basterà a non sfigurare. Bush era sicuramente più alla sua altezza, anche dal punto di vista politico, intellettualmente, del resto, sono due nani. Immagino che Obama non piangerà al pensiero che Berlusconi se ne starà a casa.

nano-Silvio-Berlusconi-George-W-Bush-passeggino-insieme-alla-Casa-Bianca