E’ ufficiale: la morte di Michael Jackson è stata omicidio

michael-jackson-dead-omicidio-ucciso

Il coroner della polizia di Los Angeles ha a stabilito che la morte di Michael Jackson è stata omicidio, come rivelato da fonti legali. E’ ora molto probabile che il dottor Conrad Murray, che si trovava con l’artista al momento del decesso, sia ritenuto responsabile della sua morte. Il sospetto è stato fin da subito evidente, da quando cioè il dottor Murray fece perdere le sue tracce proprio nelle ore immediatamente  successive alla morte di Jackson.
Jacko ha subito un arresto cardiaco ed è morto il 25 giugno, all’età di 50 anni nella sua casa di Los Angeles.
La causa della morte di Michael Jackson è stata dovuta ai livelli letali di propofol (Diprivan), presenti nel suo sangue, farmaco che gli è stato somministrato per via endovenosa, secondo quanto riferito da Murray, dopo che Michael lo aveva ripetutamente richiesto, poiché gli altri sedativi erano stati inefficaci. Tutti i documenti e il rapporto ufficiale relativo all’autopsia e alla morte di Michael Jackson rimangono ancora sigillati, mentre la polizia sta completando un’indagine che resta incentrata sull’uso di farmaci da prescrizione e sul ruolo dei medici che lo avevano in cura, compreso il dottor Conrad Murray, suo medico personale. È interessante notare che, secondo il mandato, lo stesso dottor Murray ha rifiutato di firmare il certificato di morte all’UCLA Medical Center.

dottor-conrad-murray-ha-ucciso-michael-jackson michael-jackson-dead-omicidio

michael-jackson-dead-omicidio-ambulanza