Il computer per i ragazzi è come una droga

dipendenza-da-internet-ragazzi-cinesi-indagine-Taoran

I giovani cinesi soffrono sempre di più da dipendenza da Internet: incapacità di dormire, attacchi d’ansia, depressione sono i sintomi più frequenti.
Nel paese più popoloso al mondo, che conta tra l’altro il maggior numero di utenti del web (298 milioni alla fine del 2008), i ragazzi sono per lo più figli unici che scelgono, come via di fuga dalle eccessive aspettative su di loro riversate dai genitori, gli Internet Café. Questi luoghi spesso si rivelano essere delle vere e proprie trappole portando i giovani alla dipendenza.
Per guarire, esiste a Pechino il Centro per la cura della dipendenza da Internet “Taoran”, che aiuta a rientrare nel mondo reale. Le cure consistono in terapie mediche e psicologiche che arrivano a costare circa 1.500 dollari al mese.
Tuttavia il fenomeno sembra essere in rapida ascesa. Chen Kehan, uno dei medici del Centro fondato da Tao Ran, ex dipendente dell’Ospedale militare di Pechino, a tal proposito riferisce: “Un gran numero di dipendenti da Internet si trova in ospedali psichiatrici per disturbi ossessivo-compulsivi, mentre i nuovi pazienti del Centro Taoran stanno divenendo sempre meno socievoli e più difficili da curare. Alcuni sembrano aver perso molte delle capacità sociali necessarie per vivere fuori dal mondo virtuale.” L’ospedale ha di recente dovuto spostare 60 pazienti in una nuova struttura, perché non riusciva ad contenere i ragazzi che arrivano da ogni parte della Cina.

Bob