Il telescopio Keplero, cacciatore di esopianeti, è irrimediabilmente danneggiato e va in pensione

telescopio, Keplero, esopianeti danneggiato

Il telescopio Keplero, l’osservatorio orbitante della NASA cacciatore di esopianeti, è danneggiato in maniera irreparabile. Lo rende noto l’agenzia spaziale statunitense che, lo scorso mese di maggio, aveva già diffuso la notizia dell’entrata in modalità provvisoria del telescopio, il quale aveva manifestato seriproblemi a due delle quattro ruote di reazione che ne mantenevano costante l’assetto.
Da allora purtroppo la situazione non è migliorata e dunque la NASA ha deciso che il veicolo spaziale e il suo telescopio potranno in futuro essere utilizzati per altre attività di ricerca.
Durante i quattro anni di osservazioni Keplero ha consentito di scoprire centiania di esopianeti trasformando radicalmente la concezione dell’astronomia degli ultimi tempi.
Per il 2017 è prevista già una nuova missione, denominata Transiting Exoplanet Survey Satellite (TESS), che sfutterà l’enorme esperienza acquisita con Keplero, per conoscere ancora più a fondo i misteri del nostro Universo.