Kim Peek, lo scienziato che ha ispirato Rain Man, muore all’età di 58 anni

kim-peek-e-morto

Kim Peek, l’uomo che ha ispirato il personaggio del film premio Oscar ‘Rain man‘ è morto all’età di 58 anni. Suo padre, Fran, riferisce che Peek ha avuto un grave attacco cardiaco Sabato mattina ed è stato dichiarato morto in un ospedale nel sobborgo di Salt Lake City of Murray. Peek è stato uno scienziato celebre per la sua memoria eccezionale e ha ispirato lo scrittore Barry Morrow, quando ha scritto ‘Rain Man,’ il film del 1988 che ha vinto quattro Academy Awards. Fran Peek ha detto che suo figlio Morrow  ha incontrato ad un convegno nei primi anni ’80 lo scrittore è che Kim  è riuscito a ricordare a memoria esattamente tutto ciò che aveva ascoltato in quell’occasione. La quantità di cose che sapeva è incredibile. Nei suoi ultimi anni, Peek è stato classificato come un ‘mega-Savant’, era un genio in circa 15 diverse materie, dalla storia alla letteratura alla geografia ai numeri, allo sport,  alla musica e nella conoscenza delle date di eventi. Ma le sue capacità motorie erano limitate, non riusciva a svolgere alcuni compiti semplici come vestirsi. Gli scienziati della NASA avevano tenuto sotto osservazione Peek, sperando che la tecnologia utilizzata per studiare gli effetti dei viaggi nello spazio sul cervello potesse contribuire a spiegare le sue abnormi capacità mentali.

Leggi anche

L’intervista sulla ABC di Jill Price, la donna che non può dimenticare

Kim Peek parla di fronte ad una folta platea al Las Positas College in California

Jill Price e Kim Peek,una memoria superiore a quella di Pico della Mirandola

kim-peek-rain-man-dustin-hoffman