La Repubblica delle Idee a Pescara per conoscere e capire «il prezzo della corruzione»

La-Repubblica-delle-idee-corruzione-pescara-01

La corruzione come male endemico: una piaga difficile da sanare, che costa all’Italia 67 miliardi di euro l’anno. Davvero troppi per una nazione già afflitta da molteplici mali, non solo economici. A Pescara a La Repubblica delle Idee sabato 17 e domenica 18 Ottobre 2015, ne hanno dibattuto, all’interno di un vasto e interessante programma di incontri, alcuni dei principali protagonisti della scena pubblica italiana. Lo scrittore e magistrato Giancarlo De Cataldo, celebre autore di «Romanzo Crminale», il prefetto di Roma ed ex direttore del SISDE Franco Gabrielli, il vicepresidente del csm Gianfranco Legnini (tanto per citarne alcuni), coordinati da un gruppo di giornalisti del quotidiano La Repubblica, promotore del festival, tra cui spicca il nome del direttore della testata Ezio Mauro, hanno dibattutto sul tema della legalità e dell’illegalità nel bel paese, anche alla luce dei recenti scandali romani, che delineano un quadro a tinte fosche del malaffare nostrano. Ho avuto il piacere di essere partecipe dell’iniziativa, avendo modo di ascoltare i vivaci interventi di De Cataldo e Gabrielli e di conoscere di persona quest’ultimo e il Direttore Ezio Mauro, sapiente animatore di alcuni degli incontri di maggiore appeal della rassegna. De Cataldo e Gabrielli hanno analizzato il ‘caso Roma’ e le conseguenze della recente inchiesta Mafia Capitale, soffermandosi a riflettere sull’impellente necessità di una palingenesi, non unicamente istituzionale, che coinvolga le coscienze. Il giudice De Cataldo, che ha processato la famigerata Banda della Magliana, conosce profondamente quel sottobosco criminale che, partendo dalle periferie dell’Urbe, è salito fino ai palazzi del potere romano conquistandoli. Il programma completo dell’avvincente tappa pescarese de La Repubblica delle Idee ha riscosso un notevole successo di pubblico, né poteva essere diversamente, essendo articolato in modo dinamico e accattivante, oltre che denso di contenuti e di personalità di spicco. Il mio doveroso grazie personale va al Direttore Ezio Mauro per la grandissima disponibilità e cordialità dimostratemi. Conoscerlo è stato un grande onore nonché un immenso piacere, che mi ha offerto l’opportunità di apprezzarne l’incredibile affabilità e la totale mancanza di snobismo. Grazie inoltre per il suo ruolo di artefice, promotore e anima di queste e altre più che lodevoli iniziative di sensibilizzazione pubblica, su temi di scottante attualità e di grossa portata come questo.

La-Repubblica-delle-idee-corruzione-pescara-01 La-Repubblica-delle-idee-corruzione-pescara-01La-Repubblica-delle-idee-corruzione-pescara-01La-Repubblica-delle-idee-corruzione-pescara-01La-Repubblica-delle-idee-corruzione-pescara-01