Malata di Sla riprende a camminare dopo il viaggio a Lourdes. Per i medici è una guarigione inspiegabile

Antonietta-Roco-malata-sla-guarita-miracolo

Alla partenza per il pellegrinaggio al santuario mariano di Lourdes, Antonietta Roco, cinquantenne lucana affetta da Sla (sclerosi laterale amiotrofica), era costretta sulla sedia a rotelle. La carrozzella si era resa necessaria a seguito del peggioramento delle sue condizioni e dell’aggravarsi della sua malattia negli ultimi quattro anni. A Lourdes la donna, come tradizione per i malati che vi si recano in pellegrinaggio, si era immersa nella vasca di acqua benedetta, obbedendo ad una  voce che le diceva di non aver paura. Al ritorno a casa ha capito di essere guarita e ha sentito nuovamente dentro sé una voce che le suggeriva di raccontarlo a suo marito, di non tenere segreta la sua straordinaria esperienza. La donna ha così confidato al coniuge di essere di nuovo in grado di camminare. I due si sono abbracciati increduli. Il medico che la seguiva dal 2006, il neurologo Adriano Chiò, delle Molinette di Torino, intervistato su quanto avvenuto ha affermato: «Non è spiegabile con i mezzi di cui scientificamente dispongo». Il dottor Chiò ha raccontato che a giugno la donna non era in condizioni di camminare, mentre ora è in grado persino di correre ed ha riacquistato totale autonomia nelle incombenze domestiche: «Non ho mai osservato una situazione del genere in malati di sla. la diagnosi era inequivocabile: la signora aveva una forma di sla a lenta evoluzione.» ha aggiunto, spiegando che si tratta di: «Una malattia che può rallentare e al massimo fermarsi, ma che non crediamo possibile che migliori, perché intacca i neuroni irreversibilmente». In altre parole si tratta di un miracolo, benché saranno in molti a dubitarne. Sono tempi strani i nostri, nei quali crediamo quasi in tutto: nella malasorte, negli oroscopi, nella pubblicità, negli scienziati extraterrestri creatori dell’Universo, nel paranormale, negli UFO, in tutto tranne che nelle parole del Vangelo.

lourdes-santuario-miracolo