Morgan annuncia a sorpresa: con Maddalena Corvaglia sta finendo

morgan-marco-castoldi-durante-x-factor

Non sono in pochi a rimpiangere l’artista un po’ dark, un po’ maudit, intellettuale ed esistenzialista, sofferente e problematico, quello cioè che era Morgan Castoldi prima di innamorarsi dell’ex velina Maddalena Corvaglia (link). Morgan ha subito una trasformazione repentina fatta di abiti rosa, sorrisi aperti, ciuffo rileccato e laccato, abiurando la chioma sconvolta, spettinata, continuamente strapazzata con le mani e il solito look stazzonato. Saranno dunque tutti molto felici nell’apprendere che il periodo rosa   dei sorrisi e dell’estasi paradisiaca d’amore è finito già per il più idolatrato e originale giudice di X Factor. Sembra infatti che la love-story con la Corvaglia sia in procinto di finire o stia già finendo, almeno stando a quanto riferito ai giornalisti dallo stesso Marco-Morgan. Sta vivendo un periodo bellissimo, paradisiaco sì, “Confermo” dice lui “e confermo che sta finendo. Sono come Leopardi: non riesco a essere felice troppo a lungo”. Ora cosa intendesse dire non è chiarissimo, forse che l’idillio dei primi tempi è breve, ma non così fulmineo, accidenti, forse che davvero la distanza culturale e intellettuale con la Corvaglia è abissale e che con lei non può durare…
Questioni sentimental-amorose a parte confesso di non comprendere quasi mai le sue scelte musicali a X Factor. Trovo infatti piuttosto strano che Mara Maionchi faccia cantare i Clash ai Bastards, che Simona Ventura faccia cantare Bowie ad Ambra Marie e Jury, mentre lui, il più giovane e si presume il più rockettaro dei tre giudici, venga fuori con canzoni sempre più peregrine e improbabili. Fred Buscaglione, Mina, Bruno Lauzi, non mi stupirei se per timore di sembrare ovvio, in una delle prossime puntate ci proponesse, che so, Peppino di Capri o Raul Casadei. Invece Morgan dovrebbe fare Morgan, senza la paura di sembrare prevedibile, lasciando riesumare alle due babbione le becere melodie del tempo che fu.

marco-castoldi-in-arte-morgan-giudice-x-factor