Terminata la costruzione di Ares 1, la navicella spaziale che porterà di nuovo l’uomo sulla Luna

Ares-1-missione-luna-immagine

E’ terminata la fase di assemblaggio da parte della NASA del razzo di nuova generazione Ares 1 che manderà definitivamente in pensione lo Shuttle dando il via a nuove missioni lunari. Si tratta di un gigante alto come un palazzo di 30 piani, che dovrebbe effettuare il suo primo volo di test il prossimo 31 ottobre. Nonostante gli ingegneri stiano ancora cercando di risolvere un problema relativo alle eccessive  vibrazioni durante i primi minuti dopo il decollo, l’entusiasmo è alle stelle. “Solo quando abbiamo assemblato al razzo la navicella e la torretta di salvataggio ci siamo resi realmente conto di quanto è grande questo razzo”, ha dichiarato il corresponsabile dei lavori Jon Cowart, aggiungendo “Dal momento in cui abbiamo concepito Ares 1 alla sua realizzazione si sono voluti non più di tre anni. Penso che mai nella storia dell’astronautica si sia riusciti a fare qualcosa del genere”. Nel frattempo prima della data del 31 ottobre ci sarà un appuntamento forse ancora più importante che tutti a Cape Canaveral attendono con apprensione, il prossimo 31 agosto, quando l’Amministrazione Obama dovrebbe decidere il futuro dell’esplorazione umana nello spazio. In caso di assenza di modifiche sostanziali, Ares-1 dovrebbe diventare operativo a partire dal 2015, quando trasporterà I primi astronauti alla volta verso la ISS. Successivamente, nel 2021, l’uomo tornerà sulla Luna.

Ares-1-missione-luna-foto